Menu

Giuseppe Donte Carrabba

Giuseppe Donte Carrabba
Chiamato "Donte" per la rivisitazione satirica della Divina Commedia al Liceo. Fondo in quel periodo la C&C Production , gruppo di cortometraggi indipendente assieme al mio amico Carlo. Finita la scuola, scelgo il percorso artistico frequentando e laureandomi all'Accademia di Belle Arti di Napoli in Cinema. Oggi sceneggio cortometraggi, scrivo di e recensisco videogiochi su Nerd Monday e sono impegnato in vari progetti youtube come 3GamersaCaso e The Gentlemen. Penso che un periodo incerto come quello che stiamo vivendo sia esattamente il migliore per puntare tutto sui propri sogni!
lamentarsi e poi comprare

Nuovo trend: lamentarsi e poi comprare

Trai i tanti trend negativi che dalla società finiscono dritti all’interno del medium videoludico c’è “il distruggi e acquista”. Numerosissimi i casi di trailer di giochi in sviluppo che collezionano un numero spaventoso di “non mi piace” salvo poi…
0 363 0
konami-senza-vergogna-ecco-metal-gear-survive

Konami senza vergogna: ecco Metal Gear Survive

Era solo questione di tempo. Ieri, 17 Agosto 2016, Konami ha annunciato il nuovo “Metal Gear”. Annuncio a sorpresa sia per il periodo, solitamente povero di questo genere di “bombe”, che per la tipologia di gioco che ha avuto…
0 573 2
mamma sony

Mamma Sony e il ritorno alle vecchie (cattive) abitudini

La divisione Playstation rappresenta il 78% dei guadagni dell’intera Sony Corporation. Senza l’imponente presenza nella gaming industry, Mamma Sony sarebbe in guai grossi. Non è un segreto, infatti, che nel resto dei settori il colosso Giapponese sia stato superato…
0 273 0
il dramma del videogioco

Il dramma del videogioco: una favola (vera) italiana

18/7/16. C’era una volta un laureando che voleva portare alla discussione di tesi una trattazione su cinema e videogioco. Non essendo la sua una laurea in ingegneria o in medicina, chimica, economia o giurisprudenza, pensò che sarebbe stato bello…
0 413 0
Pagina 1 di 812345...Ultima »

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante