Menu

Fumetti disegnati male: intervista a Davide La Rosa

Davide La Rosa è senza dubbio uno dei fumettisti e scrittori italiani più noti ed irriverenti della scena italiana, salito agli onori della cronaca per ai “fumetti disegnati male”. Non si tratta di una mera e banale considerazione sul suo operato, ma del titolo della rivista, fondata nel 2004 insieme ad Emiliano Mattioli e precursore del blog Mulholland Dave, che permetterà all’artista comasco di diffondere i suoi lavori sul larga, larghissima scala. I fumetti disegnati male di cui sopra rappresentano l’esordio ed il tratto distintivo di Davide La Rosa: lavori caratterizzato dal tratto istintivo, grezzo, confuso ma dai contenuti taglienti ed abrasivi. Questo stile è diventato un vero e proprio marchio di fabbrica, reperibile in molte delle sue opere successive. Ecco la nostra intervista realizzata al Comicon 2017.

Dai Fumetti Disegnati Male a Sborropippo

 

Uno dei lavori più riusciti, soprattutto grazie alla diffusione a macchia d’olio assicurata dai social network, è sicuramente Sborropippo: il personaggio, nato dalle menti di La Rosa, Emiliano Mattioli e Luca Speroni, è protagonista della striscia fumettistica che, più di ogni altra, riesce a far emergere la vera essenza del web. Nato quasi per scherzo su una chat su Skype, Sborropippo, con i suoi contenuti semplici, immediati e dissacranti, riesce a prendere in giro qualsiasi tormentone, ridicolizzandolo nella sua essenza attraverso l’utilizzo di due sole parole, presenti in ogni singola striscia: LE SEGHE!

Grazie alla sua rapida diffusione, Sborropippo è diventato a sua volta un tormentone, capace di essere condiviso da centinaia di utenti e di attirarne altrettanti nelle frequenti flame war che spesso si scatenano tra i commenti delle strisce più “al vetriolo”. Questa notorietà ha consentito al personaggio di La Rosa di essere pubblicato dall’editore Comma22 su un libro intitolato, per l’appunto, Sborropippo.

Davide La Rosa si sofferma anche sui suoi progetti a breve e medio termine: non solo fumetti disegnati male ma anche opere “serie”, tra cui la sceneggiatura di una storia di Dylan Dog, il terzo volume del “La Rosa Universe”, ovvero Giuseppe Parini. Naufrago delle Stelle, edito da SaldaPress, e altre opere ancora top secret.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante