Menu

Death Stranding: riproducendo entrambi i trailer accade qualcosa di strano

Death Stranding ha fatto parlare di sé dal primo momento. Il trailer con protagonista Norman Reedus aveva dato adito a molte tesi, alcune particolarmente fantasiose. Lo stesso Hideo Kojima ha giocato molto con i suoi fans affermando che nel trailer fosse possibile reperire indizi per capire meglio la storia del suo prossimo titolo.

Ai The Game Awards è uscito un secondo trailer, più lungo e con più dettagli sulla storia, la quale, però, rimane comunque molto criptica. Ma se unissimo i due trailer? Anzi, se li riproducessimo contemporaneamente, cosa accadrebbe? Ci hanno provato i ragazzi di Kotaku, sempre molto attenti nella ricerca di queste chicche. Il post di Kotaku è stato anche ritwittato dal game designer giapponese, cosa che fa supporre che Kotaku abbia colpito nel segno.

Se si riproducono entrambi i trailer, quello con Norman Reedus e quello con Guillermo Del Toro, ci accorgeremo di qualcosa di strano. Sembra essere una coincidenza troppo evidente e precisa per essere tale. Hideo Kojima ci ha abituati a delle vere e proprie trollate e con Death Stranding non si è smentito.

I due trailer sembrano mostrare due scene parallele, che si completano. Nel momento in cui Guillermo Del Toro attiva il meccanismo del contenitore che racchiude il feto, nel primo trailer possiamo assistere alla sparizione del bambino dalle braccia di Norman. In calce all’articolo potete vedere il video in cui, con lo schermo condiviso, vengono mostrati i due trailer.

Che ne dite, non è una gran bella trovata?

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante