Menu

Intervista a Trinity Team: tutto su Slaps and Beans

Qualche tempo fa una news che ci aveva lasciato di stucco: è in programma un videogame su Bud Spencer e Terence Hill! E non stiamo parlando di un semplice tributo, ma un prodotto ufficiale, che renderà omaggio alla carriera di questa fantastica coppia. Il progetto Slaps and Beans, lanciato il 27 Ottobre 2016 su Kickstarter, ha raggiunto in poco tempo la ragguardevole cifra di 110.000 euro, ed è oramai prossimo a raggiungere il suo pieno finanziamento. Ma le informazioni lette sulla campagna Kickstarter non ci bastavano: volevamo sapere tutto, ma proprio tutto, su Slaps and Beans e sui ragazzi che stanno per realizzare il sogno di molti di noi. Abbiamo deciso di soddisfare la nostra e la vostra curiosità: abbiamo intervistato i membri dello staff di Trinity Team per congratularci, in primis, e per avere maggiori informazioni sul Schiaffi e Fagioli.

Intervista a Trinity Team: schiaffi e fagioli per tutti

 

1. Iniziamo con una domanda che sicuramente tutti si staranno ponendo: quali sono le menti dietro Slaps and Beans? Chi lavora per realizzare questo piccolo grande sogno? Spiegateci di più sull’origine del Trinity Team, il cui nome è già una dichiarazione di intenti.

Innanzitutto un saluto a tutti i lettori di NerdMonday!

Il Trinity Team è nato a Ottobre 2015 in occasione della Jam Spaghetti Western indetta dal sito Indievault che ha portato alla nascita della demo Schiaffi&Fagioli.

Attualmente il nucleo del team di sviluppo è composto da Marco Agricola, Manuel Labbate, Gerardo Verna e Fabrizio Zagaglia per la programmazione e la grafica, inoltre abbiamo diversi collaboratori che ci hanno aiutato per la campagna come Massimiliano di Fraia per la musica del trailer, Michele Postpischl per gli effetti sonori e Leonard Menchiari per il montaggio video.

2. Andiamo subito al cuore della questione: Come è nata l’idea di creare un gioco su Bud Spencer e Terence Hill?

L’idea di fare un gioco su Bud Spencer e Terence Hill risale ormai a 5-6 anni fa ed è sempre stato un argomento ricorrente quando ci si ritrovava dopo il lavoro davanti a una birra al Pratello di Bologna.

Eravamo così convinti che potesse funzionare che provammo più volte a contattare i due attori ma è stato solo grazie al successo della demo Schiaffi&Fagioli che il sogno ha iniziato a concretizzarsi.

Intervista a Trinity Team

Il coro dei pompieri in …altrimenti ci arrabbiamo!

3. Solo un team italiano poteva pensare ad un gioco su Bud Spencer e Terence Hill: abbiamo letto che la vostra sede non è però in Italia, vi chiediamo allora qual è, e quanto è grande, la fama di Bud e Terence oltre i confini nazionali?

La nostra sede principale è Bologna, ma essendo il gioco approvato ufficialmente sia dalla famiglia di Bud che da Terence Hill ed essendoci diverse questioni burocratiche relative ai diritti di immagine, abbiamo deciso, per la campagna kickstarter, di appoggiarci alla società tedesca di Bud Spencer ufficiale.

In Italia pochi sanno che Bud e Terence sono famosissimi in Germania tanto che dalle statistiche di kickstarter risulta che gran parte dei donatori sono proprio tedeschi.

4. Secondo voi perché mai nessuno ha azzardato questa scelta di far diventare questo duo il protagonista di un videogioco?

In verità ci fu un tentativo negli anni 90 con il solo Bud Spencer, ma ci risulta che non andò bene. Pensiamo che il motivo per cui non si sia mai provato a fare un videogioco serio sui nostri idoli sia legato proprio alle difficoltà che si incontrano quando si vogliono ottenere le autorizzazioni. Almeno per noi fino ad ora è stata la parte più dura, ma ci abbiamo creduto e con grande ostinazione (e un pizzico di fortuna) ci siamo riusciti ed ora non ci resta che fare un gran gioco!

5. Una domanda complessa: quanto ha dato Bud Spencer, più o meno direttamente, al mondo dei videogiochi? E quanto si è impoverito il panorama artistico con la sua scomparsa?

Pensiamo che Bud non abbia dato quello che avrebbe potuto al mondo dei videogiochi ed è un peccato, ma Slaps And Beans vuole colmare proprio questa lacuna! Indubbiamente invece la sua scomparsa ha lasciato un vuoto, sia nel panorama artistico ( anche se i suoi film resteranno per sempre ) ma soprattutto nel cuore di tutti i fan che sono cresciuti con le sue avventure.

6. Slaps and Beans è un beat ‘em up della vecchia scuola, quali classici del genere hanno maggiormente fatto parte della vostra vita da gamers, facendo sì che nascesse questo progetto?

La principale ispirazione sono stati i più famosi beat ‘em up a scorrimento cooperativi delle sale giochi da “Double Dragon” a “Cadillacs And Dinosaurs” ma a tutti mancava qualcosa… quel qualcosa che li completasse… qualcosa tipo un pugno a martello all Bud!

Intervista a Trinity Team

Un livello di Slaps and Beans

7. Oltre alle scazzottate, chiave di volta di ogni picchiaduro, quali elementi dei film di Bud Spencer e Terence Hill avete inserito nel vostro gioco? I fan di questa mitica coppia si sentiranno “a casa loro” giocando a Slaps and Beans?

I nostri eroi non dovranno affrontare solo orde di scagnozzi e boss improbabili, spesso si troveranno a dover affrontare dei minigame come ad esempio una sfida a birra e salsicce per risolvere questioni fondamentali (tipo chi guiderà la Dune buggy?)

8. Da quello che abbiamo letto dalla vostra campagna Kickstarter, Slaps and Beans non è un semplice tributo, ma un gioco con una trama creata da fan per i fan. Domanda da un milione di dollari: sarà capace di accontentare chi vive di pane e videogiochi con un gameplay ben strutturato?

Questo è un punto molto critico del nostro progetto. Il gioco dovrà essere piacevole sia per i videogiocatori assidui sia per una parte di fan di Bud e Terence che probabilmente non ha mai preso in mano un controller.

Sarà difficile accontentare tutti ma faremo del nostro meglio!

9. Non è quindi un gioco per i soli fans della coppia…

Sarà un videogioco a tutti gli effetti quindi si, il nostro target sono anche i giocatori, almeno quelli che apprezzano il genere beat ‘em up a scorrimento.

10. Qual è il primo elemento che dovrebbe avere un gioco su Bud Spencer e Terence Hill? Grafica? Sonoro? Gameplay? Fagioli a volontà?

Indubbiamente un sacco di schiaffi accompagnati dal loro inconfondibile suono!

11. Quali sono le maggiori problematiche, a parte il reperimento di fondi, che si presentano quando due appassionati intraprendono una strada che immaginiamo sia tortuosa?

Al di là delle problematiche burocratiche ed economiche, fare videogiochi è un lavoro lungo, complicato e costoso. Per questo motivo bisogna stare sempre molto attenti a non farsi prendere dall’entusiasmo e organizzare bene il lavoro… errori di valutazione possono facilmente trasformarsi in mesi di lavoro extra e conseguenti ritardi.

Intervista a Trinity Team

La mitica scena del sordomuto de I due superpiedi quasi piatti

12. A proposito di fondi raccolti, vi sareste mai immaginati tutto questo successo in così poco tempo? Quali sono, secondo voi, le ragioni principali delle grande audience che avete attirato?

Grazie alla demo sapevamo che il progetto sarebbe piaciuto molto, però il day one della campagna ci ha piacevolmente sorpresi. Di sicuro il grosso del merito va al supporto di Bud e Terence ma pensiamo anche di avere fatto un ottimo lavoro facendo capire alla gente che questo sarà IL gioco di Bud Spencer e Terence Hill e di tutto il loro mondo e non solo un picchiaduro che sfrutta la loro immagine.

13. Se questa idea non fosse venuta a voi, quale famosa software house vi sarebbe piaciuto vedere al lavoro su Slaps and Beans?

Beh… una versione di Slaps And Beans fatta da Rockstar Games con la grafica di GTA5 non sarebbe stata male… Ma pensiamo che lo stile scelto (sia dal punto di vista grafico che di gameplay) sia quello che più si adatta all’universo di Bud e Terence.

14. Rimaniamo concentrati sul presente, ma diamo uno sguardo al futuro: avete altri progetti in cantiere dopo Slaps and Beans?

Abbiamo un sacco di progetti in mente!! Ma per almeno un anno saremo completamente focalizzati sullo sviluppo di Slaps And Beans!

15. Volete rivolgere un saluto ai lettori di NerdMonday?

Un saluto a tutti i lettori di NerdMonday e continuate a supportarci su kickstarter fino all’11 dicembre! Grazie!!

 

a cura di Claudio Albero e Michele Longobardi

Redazione di Nerdmonday

Redazione di Nerdmonday

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante