Menu

Ultime impressioni Deus Ex: Mankind Divided

Dopo mesi trascorsi dall’ultimo demo gameplay, torna a mostrarsi Deus Ex: Mankind Divided in un nuovo footage di 18 minuti. Ricapitoliamo assieme le impressioni di quanto viene fatto trasparire dal filmato.

Vestiremo i panni di un Adam Jensen visibilmente provato dagli attacchi terroristici di Praga, città ostile dove gli “aumentati” sono confinati in ghetti angusti.

Il clima è sicuramente dei più pesanti, con la polizia che batte a tappeto l’intera città e ricatta i più deboli, i quali vivono ai margini della società, con edifici, strade e linee metropolitane apposite. L’aria opprimente e la tensione sono palpabili e riportano alla mente gli scenari oscuri della prima metà del ventesimo secolo.

Nella demo (che vi invitiamo a visionare) vengono mostrati gli svariati modi per portare a termine un incarico: in questo caso infiltrarsi in una libreria per salvare un amico da una banda di mercenari.

Come più volte è stato dichiarato dal team di sviluppo, Deus Ex: Mankind Divided gioca le sue carte migliori nell’esplorazione del terreno di scontro, nella verticalità degli ambienti e nei modi più efficaci per evitare il contatto diretto col nemico.

Il giocatore sarà infatti invogliato ad aguzzare la vista, trovare percorsi sempre nuovi ed adottare misure pacifiche per provocare il minor caos possibile, in quella che è una città perennemente afflitta da scontri e tumulti.

A disposizione del nostro eroe tornano potenziamenti già visti nel precedente Human Revolution ma con alcune piacevoli aggiunte come le Nanoblades, lunghe lame eiettabili per finire in maniera silenziosa i nemici, o le scosse Tesla per stordire l’avversario e procedere indisturbati.

La versione mostrata è quella per Playstation 4 e il livello tecnico è sicuramente ottimo seppur con alcune piccole sbavature. Siamo sicuri che su un Pc di fascia alta, capace di riprodurre ogni settaggio grafico ad “Ultra”, il Dawn Engine utilizzato da Eidos Montreal saprà regalare non poche soddisfazioni.

Il mondo di gioco di Mankind Divided è senza dubbio vastissimo, sia per quanto riguarda gli ambienti esplorabili sia per le missioni principali che si diramano in numerosissime sub-quests. Queste a seconda dello stile di gioco adottato potranno durare pochi minuti oppure intere ore di gioco.

Arrivati a questo punto dello sviluppo sappiamo bene cosa aspettarci da questo nuovo capitolo di Deus Ex: un gioco longevo, dai temi oscuri e maturi, dal gameplay versatile ed accattivante con un comparto tecnico di tutto rispetto.

Se tutto questo fosse poi accompagnato dalle migliorie richieste a gran voce dai fan dopo Human Revolution, come le boss fights decisamente sotto tono rispetto al resto del gioco, allora sarà veramente dura aspettare fino al 23 Agosto 2016, data di lancio del gioco.

Federico Faraon
Laureando in Mediazione Linguistica e Culturale presso l’università L’Orientale di Napoli, grandissimo appassionato ed estimatore di ogni (o quasi) forma videoludica.I miei giochi preferiti sono i GDR di stampo prettamente occidentale

Federico Faraon
Laureando in Mediazione Linguistica e Culturale presso l'università L'Orientale di Napoli, grandissimo appassionato ed estimatore di ogni (o quasi) forma videoludica.I miei giochi preferiti sono i GDR di stampo prettamente occidentale

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante