Menu

Unboxing di Life is Strange

Life is Strange, l’avventura grafica sviluppata da Dontnod Entertainment, è composto di cinque episodi usciti in versione digitale su PC, Playstation 3, Playstation 4, Xbox 360e Xbox One. I cinque episodi sono stati pubblicati tra il 30 gennaio 2015 e il 20 ottobre 2015. Ma una versione scatolata comprendente tutti e cinque gli episodi è stata resa disponibile in Europa dal 22 gennaio 2016.

Life is Strange ha un gameplay che permette di modificare gli eventi narrati attraverso le scelte che si compieranno di volta in volta, inoltre, si potranno modificare anche le scelte effettuate grazie all’introduzione della possibilità di riavvolgere il tempo.

Abbiamo effettuato l’unboxing di Life is Strange che potete gustare in video (qui sopra) e attraverso la nostra gallery di foto.

Oltre, ovviamente alla copia fisica del gioco con tanto di disco (non un semplice codice da riscattare), troviamo un cd con la soundtrack del gioco. A colpire è lo stile con cui è stata disegnata la cover, quasi a voler emulare i disegni di una ragazzina adolescente, ciò che sono le due protagoniste del titolo, Maxine e Chloe. La colonna sonora è composta di 14 brani più altri 8 brani originali composti da Jonathan Morali.

Un altro contenuto molto particolare di questa versione retail di Life is Strange è il diario. Solitamente vediamo inserire un artbook tra i contenuti delle collector’s edition. In questo caso Dontnod ha voluto fare una scelta coerente con il proprio gioco. Chi da adolescente, soprattutto tra le ragazze, non ha posseduto un diario, segreto o meno? Il diario di questa versione scatolata è ricco di immagini dei personaggi e delle ambientazioni in cui si muoveranno Maxine e Chloe.

Per conoscere in maniera dettagliata le nostre opinioni sui contenuti che abbiamo trovato in questa edizione fisica di Life is Strange, guardate il video dell’unboxing di Life is Strange che trovate all’inizio dell’articolo.

Redazione di Nerdmonday

Redazione di Nerdmonday

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante