Menu

Quale futuro per Batman? Non perdiamolo

Con Batman Arkham Knight si è definitivamente chiuso il ciclo per quanto riguarda la saga su Arkham, un successo su tutti i fronti, a partire dal primo capitolo che vedeva l’uomo pipistrello impegnato contro alcuni dei suoi più famosi nemici all’interno del carcere di massima sicurezza. Su tutti i nemici ha spiccato il solito Joker, il villain numero uno della saga di Batman. Nei capitoli successivi, però, abbiamo trovato ore di divertimento con Bane, gli indovinelli di Enigma e gli scontri con Deathstroke; da rimarcare, inoltre, l’ultimo arrivato: il cavaliere di Arkham. Tutti i personaggi hanno ricevuto un trattamento eccezionale, sono stati ricreati nei minimi dettagli emotivi e grafici.

La trama di ogni singolo episodio della saga Arkham è scritta con coerenza, le storie tengono con il fiato sospeso fino alla fine e questa caratteristica è sempre ben vista nell’ambito videoludico perché spesso ci ritroviamo davanti a plot senza un filo logico e che finiscono per essere scontati. Altra caratteristica che è stata sempre molto apprezzata è la cura impressa alle ambientazioni, tutte davvero ben riuscite e sempre perfette per sfruttare al meglio le tecniche di Batman. Riguardo a quest’ultimo punto c’è da dire che tutti i suoi costumi sono sempre sembrati molto ispirati e i gadget hanno avuto una crescente importanza nel gameplay. Ultima ma non ultima, non possiamo dimenticare di fare un piccolo tributo alle varie incarnazioni della batmobile che hanno caratterizzato i titoli della serie. Dal primo capitolo c’è stato un crescendo per quanto riguarda l’utilizzo del veicolo simbolo di Batman, fino ad arrivare ad Arkham Knight dove l’uso è fondamentale all’interno della trama.

Ora tutto questo che fine farà? Sarebbe un vero peccato buttare tutto questo per ri-iniziare un altro tipo di progetto, anzi, dovrebbe essere un punto di partenza per future nuove storie e, perché no, riguardanti altri eroi (e chissà magari anche cattivi) della DC dove si potrebbero creare molti intrecci e sottotrame. Insomma le idee non mancherebbero, ma a quanto pare Warner Bros per ora regala solo false speranze con dichiarazioni molto vaghe, dicendo che comunque puntano sull’uomo pipistrello per il futuro e che stanno pensando ad inserire qualche altro eroe. Solo parole, dunque, ma in questo 2016, in cui usciranno una moltitudine di film su questi eroi, perché non provare a lavorare su un titolo che possa cavalcare l’onda dell’hype? Perché si sa che in questo periodo è quello che può fare la differenza, sempre che il prodotto finale poi non faccia rimpiangere il tempo che i fan aspetterebbero. Lo stesso Arkham Knight in alcuni casi non haespresso tutte le potenzialità che il titolo poteva offire, nonostante il risultato finale sia stato di fattura elevatissima, uno dei giochi migliori dell’attuale generazione. Non possiamo certo sorvolare sul fatto che la versione PC ha risentito di errori grossolani dal punto di vista del motore grafico e dei numerosi bug che gridano vendetta.

E voi che ne pensate? Avete apprezzato appieno i titoli Arkham? E quali eroi vedreste bene in una prossima avventura?

Luca Ferletti
Amante del mondo dei videogiochi sin da bambino, ha poi ampliato la sua passione nel mondo all’ informatica. Sparatutto e simulatori di calcio i suoi generi prediletti.

Luca Ferletti
Amante del mondo dei videogiochi sin da bambino, ha poi ampliato la sua passione nel mondo all' informatica. Sparatutto e simulatori di calcio i suoi generi prediletti.

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante