Menu

Le dieci BOW più letali di Resident Evil

Resident Evil si è sempre caratterizzato per la massiccia presenza di mostruosità che intralciano il cammino dei protagonisti della saga, da Jill Valentine a Chris Redfield, da Leon Kennedy a Claire Redfield. Queste mostruosità sono in realtà esseri umani, animali e piante modificate geneticamente dalla fantomatica Umbrella Corp. Cercheremo di stilare una top ten delle dieci BOW più letali di Resident Evil. Le B.O.W.  sono le cosiddette Bio Organic Weapon, Armi Bio Organiche. Ecco a voi quelle che secondo noi sono le dieci BOW più letali di Resident Evil. La lista è in ordine sparso di pericolosità.

Le dieci BOW più letali di Resident Evil

 

  1. Nemesis: come cominciare questa top ten se non con il gigantesco e sempre più incazzato Nemesis? Questa BOW ha dato anche il titolo al terzo episodio della saga dove la nostra Jill verrà inseguita e percossa senza sosta da questo mostro. Nemesis T-Type è un tipo di Tyrant creato somministrando il parassita NE-Alpha ad un Tyrant T-103. Nonostante sia grosso e possente è anche molto agile e veloce e sbucherà anche dagli angoli più remoti.
  2. Tyrant T-103: una lista che voglia prendere in esame le dieci BOW più letali di Resident Evil non può prescindere dal Tyrant. Di questa creatura esistono vari tipi; il T-103 lo possiamo trovare in Resident Evil 2, Resident Evil Survivor e Operation Raccoon City (episodio che purtroppo esiste). È stato creato dai cloni di Sergei Vladimir nei laboratori di Sheena Island e fu mandato a Raccoon City per recuperare il G-Virus dalle mani di Leon.
  3. Hypnos: Hypnos è un Tyrant con una struttura più primitiva rispetto alle creature della sua stessa ”specie”. Per creare questo tipo di Tyrant è stata utilizzata una massiccia dose di Beta Hetero NonSeroton, una sostanza che si estrae dal cervello di giovani ragazzi dai 16 ai 20 anni. L’unico esemplare di Hypnos lo troviamo e, si spera per chi lo ha giocato, distruggiamo in Resident Evil Survivor.
  4. Uroboros: questo è il nome del virus sviluppato da Wesker e che ha infettato gli abitanti del villaggio di Kijuju in Resident Evil 5. Uroboros, però, è anche una B.O.W. a tutti gli effetti, è un mostro che si forma inglobando  altri organismi. Più organismi ingerisce, più aumentano le sue dimensioni. Per ammazzare questa carogna bisogna utilizzare il fuoco, quindi, la fornace è indispensabile; se avete il lanciarazzi meglio ancora.
  5. Hunter: gli Hunters sono tra le B.O.W. più fastidiose di tutta la saga. La Umbrella Corp. le ha create combinando un ovulo umano con del DNA di rettile, al risultato finale è stato poi iniettato il T-Virus. Saltano molto in alto, rimangono alle calcagna finché non si decide spazientiti di utilizzare qualche colpo di shotgun o di lanciagranate. Se attaccano in gruppo, la nostra fine si avvicina.
  6. Regenerador: ansia, molta ansia, ansia elevata alla seconda. Questo si prova mentre si gioca a Resident Evil 4 braccati da questi spilungoni che, come si evince dal nome, sono in grado di rigenerare le parti del corpo mutilate. Sangue freddo e mirate alle plagas nel loro corpo con il mirino a infrarossi del vostro fucile.
  7. Majini con motosega: vero, non sarà la B.O.W. più terrificante che si sia mai vista, ma quando vedo un mostro con la motosega (giusto, Sadico?) inizio a sudare freddo. Il Majini Chainsaw è notevolmente più potente del majini classico e gli basterà un colpo ben assestato della sua motosega per smembrare Chris e i nostri sogni di riportare l’ordine nel mondo.
  8. Cerberus: poco da dire, il dobermann zombie è una vera istituzione, un po’ come le infermiere di Silent Hill. Chi ha giocato al primo Resident Evil sa cosa significa vedersi sbucare all’improvviso due dobermann con la necrosi della pelle dalle finestre. Agili e scattanti, fiutano la vostra paura e il più delle volte è meglio darsela a gambe.
  9. Verdugo: il Verdugo è presente in Resident Evil 4 ed è sostanzialmente un essere umano a cui è stata impiantata una plaga, a cui poi è stato aggiunto il DNA di uno scarabeo; uno schifo, insomma. Due di questi esseri fanno da guardie del corpo a Salazar, hanno un esoscheletro resistente e una letale lama alla fine della loro coda.
  10. Yawn: forse non la B.O.W. meglio riuscita e neanche tra le dieci BOW più letali di Resident Evil, ma questo serpentone che ha costruito la sua tana nella villa Spencer, la prima volta un piccolo sobbalzo ve lo farà avere. Oltretutto è molto velenoso e se si viene infettati bisogna sperare di non aver buttato alle ortiche le erbe blu.

 

 

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante