Menu

Videogiochi da non regalare a Natale

Se nell’ultimo nostro articolo vi abbiamo consigliato dieci videogiochi da regalare a Natale, quest’oggi parleremo invece dei dieci videogiochi da NON regalare a Natale anche se trovati in offerte irrinunciabili.

10 videogiochi da non regalare a Natale

 

10) Evolve: Un titolo che sicuramente aveva delle ottime potenzialità ma che senza una vera e propria storia perde un po’ del suo fascino, molto bello l’online con gli scontri umani vs bestie, però alla lunga queste battaglie diventeranno molto ripetitive. Se ci si vuole togliere lo sfizio di giocarci, sicuramente qualche offerta a basso costo la si può trovare

9) ARK Survival Evolved: è un titolo che per ora è uscito solo su PC, però qualche rumors afferma che uscirà anche su Xbox One. Da quello che si è potuto provare su PC, è emersa una grande porcheria, bug e glitch ovunque e meccaniche di gioco davvero pessime, da starne vivamente alla larga ai prossimi saldi di Steam.

8) Payday 2: Titolo che inizialmente trasmetteva davvero qualcosa di nuovo, solo che poi giocandoci ci si accorge di più di una lacuna, autogol clamoroso l’inserimento delle microtransazioni che di certo non sono amate dagli utenti.

7) Pro Evolution Soccer 2016: Ogni anno ci prova ma anche quest’anno non è all’altezza del suo rivale per via del suo gameplay veramente macchinoso, alcuni miglioramenti ci sono ma i dettagli fanno la differenza. Lo si può regalare, grazie a qualche offerta, solo a chi è amante della serie

6) Assassin’s Creed Unity: Doveva essere il titolo per rilanciare la saga dopo che si era un po’ persa con il terzo episodio e Black Flag, ma questo è il titolo davvero che ha sancito la sua caduta poiché senza novità, ma soprattutto grazie ai suoi innumerevoli bug rimarrà nella storia come uno dei peggiori videogiochi mai realizzati. Uscito da poco più di un anno, se lo si vuole provare, il suo prezzo sarà almeno molto basso.

5) Watch Dogs: Prendete Assasin’s Creed, aggiungete un po’ di GTA ed unitelo alla tecnologia dei moderni smartphones ed otterrete Watch Dogs. Magari con un secondo eventuale capitolo qualcosa cambierà… forse. Essendo un gioco orami di vecchia data sicuramente lo si trova a bassissimo costo.

4) Battlefield Hardline: Il capitolo Hardline della serie Battlefield voleva dare un’impronta diversa al solito gameplay che ormai contraddistingue la serie, solo che creare una campagna simile ad una serie tv non è stata proprio una mossa azzeccata, anzi, ha lasciato un po’ basiti ed imbarazzati. Sicuramente è stata una mossa molto azzardata, unica nota positiva le battaglie online con qualche nuova modalità, comprese di veicoli urbani. Pur essendo l’ultimo capitolo della serie non ha avuto un grandissimo successo e lo si può trovare a un prezzo notevolmente basso.

3) Need For Speed: Su questo titolo le aspettative erano molto alte, il livello grafico e la parte della personalizzazione sono ottimi però non ci ha mostrato nulla di nuovo. Nella prossima settimana potrebbe essere possibile trovarlo in offerta da qualche parte o già ad un prezzo ridotto.

2) Assassin’s Creed Syndicate: Ogni anno sempre la stessa cosa, setta degli assassini, salta, arrampicati ecc. Ha decisamente stancato per la sua ripetività e per i meccanismi di gioco che sono sempre i medesimi, per non parlare dei bug dove ormai è gara su quali siano i più divertenti. Si potrebbe trovare in qualche offerta, statene comunque alla larga.

1) Tom Clancy’s Rainbow Six Siege: assoluta delusione, la serie Rainbow Six avrebbe potuto avere un punto di svolta in positivo della sua serie ma invece si conferma molto noioso nelle sfide online dove la tattica prevale su tutto. Da non regalare a maggior ragione per l’uscita recente e, di conseguenza, il prezzo sicuramente elevato.

Fateci sapere se siete d’accordo con la nostra top 10 dei videogiochi da non regalare a Natale. Mi raccomando, a Natale un videogioco sbagliato potrebbe decretare la fine di un’amicizia.

Luca Ferletti
Amante del mondo dei videogiochi sin da bambino, ha poi ampliato la sua passione nel mondo all’ informatica. Sparatutto e simulatori di calcio i suoi generi prediletti.

Luca Ferletti
Amante del mondo dei videogiochi sin da bambino, ha poi ampliato la sua passione nel mondo all' informatica. Sparatutto e simulatori di calcio i suoi generi prediletti.

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante