Menu

Blindspot è la serie dove ogni tatuaggio è un mistero

Il 21 settembre 2015 viene trasmessa, sulle reti dela NBC, la prima puntata della nuova serie Tv intitolata Blindspot. Blindspot è la serie dove ogni tatuaggio è un mistero intricato da risolvere. La frase originale di lancio, infatti, recitava: “mettere insieme il suo passato. Un tatuaggio dopo l’altro”; molto incisiva e d’impatto, tanto da rendere subito chiaro il format della serie.

Ammetto di aver adocchiato il trailer molto prima dell’uscita, qualche mese all’incirca e, subito, ne sono rimasta affascinata più che altro perchè era chiaro, sin da subito, il mistero che avvolgeva l’intera trama.

Blindspot è la serie dove ogni tatuaggio è un mistero da svelare

 

Una sera, apparentemente tranquilla, un borsone viene lasciato nel bel mezzo di Time Square e, subito, scatta l’allarme bomba. Gli artificieri sono pronti all’imminente pericolo ma tutto si rivela un falso allarme: d’improvviso il borsone si muove e dal suo interno esce una donna, completamente nuda, ricoperta di tatuaggi e tremante per la paura. Non c’è nulla che indichi la sua identità, neanche lei stessa ricorda nome, cognome o qualsiasi generalità ma, fortunatamente (o forse no), lei ha lasciato un messaggio tra i tanti incisi sul suo corpo, cioè la volontà di parlare con l’agente dell’FBI Kurt Weller. Da lì in poi, Jane Doe (così vengono registrate le persone non aventi identità conosciuta), sarà una fonte importante per l’FBI, proprio perchè quei tatuaggi nascondono molti più misteri di quanto chiunque immagini.

La misteriosa Jane Doe è un volto conosciuto, sopratutto per gli appassionati dell’Universo Marvel. Infatti, il ruolo della protagonista è assunto dalla Lady Sif di Thor e degli Agenti dello Shield, Jamie Alexander che, già lì, aveva dato sfoggio delle sua fisicità e della sua bravura nell’interpretare donne di forte spessore. Un’altra ripresa del mondo Marvel, ma solo per i più attenti (quasi a livello patologico), è Ashley Johnson, che in “The Avengers” aveva interpretato una cittadina newyorkese che viene salvata dall’aitante Captain America. La Johnson, in Blindspot, interpreta il capo dell’Unità di Scienze Forensi dell’FBI, incaricata di decifrare l’intera mappatura dei tuatuaggi che ricoprono Jane.

Per adesso, la prima serie si è fermata alla decima puntata per la consueta sosta invernale e riprenderè a marzo ma mi sento già di poter dirvi un paio di cose. Innanzitutto se avete apprezzato, come me, la serie tv “The Blacklist” trasmessa dallo stesso emittente, state sicuri che anche questa vi piacerà, essendoci molti punti in comune, come l’identità misteriosa della protagonista o, meglio, come questo mistero può trovare una possibile risoluzione nel rapporto che instaura con l’agente dell’FBI Weller. L’action è assicurato, così come la grande tensione.
Quindi, se tutte queste cose potrebbero fare al caso vostro, siate pronti ad aggiungere “Blindspot” al vostro calendario televisivo!

Martina Ferriere
Studentessa in Scienze e Tecniche Psicologiche presso la Federico II, ha sempre coltivato la passione per i videogiochi, per le serie tv e per lo scrivere e, dopo varie esperienze, ha deciso di mettere insieme tutte queste passioni!

Martina Ferriere
Studentessa in Scienze e Tecniche Psicologiche presso la Federico II, ha sempre coltivato la passione per i videogiochi, per le serie tv e per lo scrivere e, dopo varie esperienze, ha deciso di mettere insieme tutte queste passioni!

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante