Menu

Suzuki parla di Shenmue 4 e HD collection

Ad una settimana dall’annuncio durante l’E3 Sony di Shenmue 3 e della sua campagna Kickstarter (completata dopo poco più di nove ore), c’è già chi parla di Shenmue 4. Chi? Nientemeno che il suo creatore, Yu Suzuki.

Durante un’intervista su Reddit un utente gli ha chiesto se Shenmue 3 sarà frutto di compromessi oppure gli sarà lasciata carta bianca, la risposta di Suzuki è stata:

“There are a total of 11 chapters that make up the whole story. Over the past 14 years I originally planned for there to 4 or five games to the series. If at all possible, I would still like to realize the full story of 11 chapters.”

In breve la storia completa di Shenmue è divisa in 11 capitoli, il primo contenuto in Shenmue, il secondo pubblicato nel manga, i capitoli tre, quattro e cinque invece descritti in Shenmue II. Difficile ipotizzare quanto sarà corposo Shenmue III ma probabilmente non sarà l’ultimo, contando che all’appello mancano ancora sei capitoli da distribuire nell’arco di almeno un paio di giochi, necessari per arrivare al compimento della saga.

Durante le domande volte a Suzuki più volte abbiamo letto richieste in merito ad una HD Collection contenente i primi due capitoli della saga, ma come spiegato sulla pagina Kickstarter del progetto i diritti dei primi due Shenmue sono di proprietà di Sega, che quindi è l’unica a poter decidere circa una eventuale remastered e che non si è ancora espressa in merito, nonostante sia opinione di molti che dato l’alto interesse che ha suscitato l’annuncio di Shenmue 3, sia la presenza di vari progetti indipendenti volti a ricreare in HD le atmosfere dei capitoli usciti su Dreamcast dovrebbero convincere Sega a lavorare al progetto.

Il programmatore ha inoltre recentemente aggiunto altri stretch goal per la campagna kickstarter, annunciando che per creare un mondo completamente open world alla sua maniera, sono necessario 10 milioni di dollari.

Altre analisi da fare circa la prossima fatica di Ys Net (la software house di Suzuki che lavora a Shenmue III) sono la disponibilità su altre console e la data di uscita del terzo capitolo, poichè come abbiamo detto la Collection non sappiamo se vedrà mai la luce.

Per quanto riguarda il discorso delle piattaforme sappiamo per certe solo PS4 e PC, Suzuki ha però lasciato uno spiraglio aperto sulla pagina Kickstarter del progetto; scorrendo fino alle Faq emerge che un possibile approdo su Wii U, Xbox One e piattaforme Mac/Linux non sono escluse a priori, ma potrebbero essere introdotte come traguardo dopo aver raggiunto determinati incassi. In ogni caso gli utenti saranno avvertiti da un update sulla pagina principale del progetto. E’ inoltre interessare quale potrà essere l’interesse di Sony nel progetto, e di come questo possa intralciare o meno l’uscita del gioco su altre piattaforme.

Circa la pubblicazione del gioco Suzuki ha indicativamente designato la fine del 2017, aggiungendo però che possibili slittamenti sono da mettere in conto poiché il suo scopo è quello di dare ai fans il prodotto migliore possibile, ma che in ogni caso saranno dati aggiornamenti costanti durante il prosieguo del progetto.

E’ possibile anche immaginare che data l’uscita così lontana del gioco, Sega vorrà aspettare prima di annunciare una remastered, così da tenere vivo l’interesse degli utenti nel tempo, dato che parliamo di almeno due anni di attesa.

Giuseppe Pirozzi
Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura.
Videoludicamente parlando “onnivoro”, abituato a giocare di tutto e di più.

Giuseppe Pirozzi
Un qualunque napoletano con la passione per i libri, le belle storie e la scrittura. Videoludicamente parlando "onnivoro", abituato a giocare di tutto e di più.

2 comments

  1. Lino 90 scrive:

    Sarò un sognatore, ma io avrei preferito vedere il gioco su una nuova console sega

    • Giuseppe Pirozzi Giuseppe Pirozzi scrive:

      A chi lo dici, ricordare i tempi del Master System, Genesis, lo stesso Dreamcast provoca molta nostalgia, purtroppo Sega non ha più il nome e le possibilità economiche di un tempo, quindi rimarrà solo un sogno.

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante