Menu

Unboxing The Witcher 3: Wild Hunt – Collector’s Edition

Unboxing The Witcher 3: il contenuto

 

La Collector’s Edition di The Witcher 3: Wild Hunt è uno degli acquisti più azzeccati fatti dalla redazione. La sola confezione (pesante come un macigno) da sola vale il prezzo della collector (che non è decisamente basso). Il marchio dei witcher è praticamente dappertutto e si mostra spavaldo dall’alto della sua magnificenza. Una vera chicca della confezione è rappresentata dalla presenza delle firme degli sviluppatori di CD Project Red che ringraziano vivamente gli acquirenti. Il nostro Claudio Albero è felice come un bambino:

Unboxing The Witcher 3: la scatola

Unboxing The Witcher 3: la scatola

 

La confezione, pur bella che sia, deve essere aperta. L’unboxing di The Witcher 3: Wild Hunt è a vostra disposizione, sulla parte alta della news e vi mostrerà nel dettaglio i contenuti preziosi della scatola più fantasy che esista. La collector’s edition di The Witcher 3 contiene, tra le altre cose, una steelbook meravigliosa, tra le migliori mai realizzate, la colonna sonora fisica, quindi, con tanto di CD, un artbook molto spesso e ricco di tavole disegnate in maniera magistrale e una mappa del mondo di gioco, che, ribadiamo, è molto più vasta di Skyrim. C’è anche un altro oggetto molto interessante, ma per scoprirlo guardate il nostro unboxing.

 

Unboxing the Witcher 3: le statue

 

Ma cosa vogliamo dalle collector’s edition? Le statue! The Witcher 3: Wild Hunt non tradisce le aspettative da questo punto di vista. La statua di Geralt di Rivia, protagonista del gioco,  – immortalato nel pieno di un fendente contro un grifone – è davvero ben fatta, anche se, se proprio vogliamo dirla tutta, è l’oggetto meno sorprendente dell’intera collector’s edition. Questo fa capire la cura maniacale con cui è stata confezionata questa edizione limited davvero imperdibile. I dettagli della statua sono di pregevole fattura, forse abbiamo visto statue migliori nelle collector’s edition Ubisoft (Assassin’s Creed: Unity Guillotine Edition, per dirne una), ma ciò non toglie i meriti al grandissimo lavoro fatto sulla statua del barbuto Geralt di Rivia.

Redazione di Nerdmonday

Redazione di Nerdmonday

No comments

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante