Menu

Nuovo trailer per Everybody’s Gone to the Rapture

Sul canale YouTube sonyplaystation è stato pubblicato oggi un trailer del tutto nuovo di Everybody’s Gone To The Rapture, videogioco sviluppato da The Chinese Room che uscirà in esclusiva su Playstation4. Durante il filmato, che dura circa un minuto e mezzo, viene mostrata un’ambientazione che andremo a visitare, probabilmente, durante l’avventura. Sembra essere un’aula scolastica o una stanza di un bambino come si evince dal grande disegno sulla parete. Ci sono de voci in sottofondo, una maschile e una femminile. Non si scopre molto da questo trailer riguardo all’esclusiva che dovrebbe uscire entro la fine di quest’anno.

Sony ed il developer The Chinese Room, che in passato ha realizzato anche il gioco Dear Esther, hanno rilasciato un nuovo trailer per una nuova ed imminente esclusiva Playstation 4: stiamo parlando dell’avventura un prima persona dal nome Everybody’s Gone To The Rapture.

Eccovi un nuovo trailer/gameplay, rilasciato pochi istanti fa dal sito Gamespot:

Il video che potete vedere in apertura di articolo, nonostante duri appena tre minuti, svela alcuni elementi della trama di gioco, e mette in mostra il suo potenziale grafico, ottenuto con il CryEngine. In Everybody’s Gone To The Rapture, il mondo, per come noi lo conosciamo, è finito, e vestiremo i panni di uno scienziato, che, non si sa bene come, è uno dei pochi, se non l’unico, sopravvissuto alla catastrofe. Il protagonista si ritroverà ad esplorare una tranquilla e pacifica, almeno nell’aspetto, cittadina inglese, e dovrà scoprire cosa e successo ai suoi abitanti, che sembrano essere misteriosamente scomparsi.

The Chinese Room non ha ancora fissata una release date per Everybody’s Gone To The Rapture, ma sul gioco sono al lavoro tredici sviluppatori, con il supporto dei Santa Monica Studios.

Se volete dare uno sguardo più ravvicinato a questa interessantissima esclusiva, eccovi una piccola gallery:

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

Laureato in Lettere Moderne, appassionato di videogiochi ormai da tanto, troppo tempo. Il suo genere preferito è il survival horror. Adora la saga di Silent Hill

2 comments

  1. Pino Selvia scrive:

    è la mia impressione oppure è qualcosa di gia visto??

  2. Mario scrive:

    La scenografia è da sturbo

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante