Menu

Total War: Warhammer: altro indizio?

Creative Assembly, lo studio responsabile di Alien: Isolation e Total War: Attila, ha festeggiato il suo 15 ° anniversario con un video che fa una retrospettiva su tutta la serie Total War. Alla fine della clip, c’è un breve riferimento a ciò che può essere un gioco Total War ambientato nell’universo di Warhammer.

Il video mostra una serie di frammenti per ciascuna delle 11 giochi della serie Total War rilasciati finora. Alla fine, c’è un clip con una strana luce viola e un mostruoso ringhio inumano. Dato che la serie ha sempre fatto riferimento a dati storici, è molto improbabile che questo possa essere un riferimento a qualsiasi gioco che si svolge sulla Terra. Questo piccolo indizio si inquadra perfettamente con la rivelazione (non ufficiale) di un nuovo gioco di strategia  basato sull’universo di Warhammer, avvenuta all’inizio di quest’anno, e l’accordo con Games Workshop, che detiene i diritti sul franchise, risalente al 2012. A quel tempo, Creative Assembly stava lavorando su Total War: Rome II e Alien: Isolation, quindi è non è una sorpresa che il team si sia preso il suo tempo prima di iniziare a lavorarci su.

Indizi e numeri su Total War.

 

In un comunicato stampa, Creative Assembly ha detto che avrebbe presenziato all’Eurogamer Rezzed Expo di Londra questa settimana, suggerendo che potrebbe mostrare il gioco in quella sede. In ogni caso, la serie Total War ha già collezionato alcuni numeri davvero impressionanti. Secondo il comunicato, più di un milione di persone stanno giocando almeno uno dei giochi della serie ogni mese; e non è finita qui: collettivamente, i giocatori di Total War hanno intrapreso 4,8 miliardi di battaglie negli ultimi 15 anni.

Nel video sono stati anche mostrati due nuovi titoli che possiamo aspettarci entro la fine di quest’anno. Il primo, Total War Battles: Kingdom, sarà giocabile su tablet, mentre il secondo, Total War: Arena, si concentrerà sulle battaglie 10 vs 10, e prediligerà una strategia di squadra.

Dopo la chiusura dell’ufficio Sega di San Francisco nel mese di gennaio, il producer ha detto che, d’ora in avanti, avrebbe incentrato la sua attività su giochi per PC e mobile.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

3 comments

  1. Enzo gerola scrive:

    Interessante

  2. Enzo gerola scrive:

    Sono molto coinvolto, ammetto XD

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante