Menu

Star Citizen: spiegato il mining system

Star Citizen, l’attesissimo simulatore di vita nello spazio, ha svelato uno dei suoi aspetti più importanti: il mining system, ovvero il sistema con cui si estrarranno minerali e materie prime; e, sentendo come esso verrà collocato all’interno del gioco, sembra essere estremamente interessante e coinvolgente.

In base alle dichiarazioni di Tony Zurovec, direttore di Star Citizen’s Persisten Universe:

“Il mining si presenterà ai giocatori con un insieme di sfide che richiederanno abilità ed intelligenza: la ripetizione ciclica di un’azione o di un compito e le inutili sfacchinate saranno esplicitamente evitate.” Ha poi continuato “Non ci sono aspetti del mining in cui si deve semplicemente premere un bottone ed aspettare di ottenere il risultato senza preoccupazioni, o che richiedono al giocatore di ripetere ciclicamente un’azione prestabilita senza che entrino mai in gioco elementi riflessione e/o destrezza”.

Fare il minatore in Star Citizen è una cosa seria

 

I materiali di gioco più pregiati spesso si troveranno in campi di asteroidi estremamente densi, quindi i piloti, per raggiungerli, dovranno evitare sacche di gas compresso, materiali volatili e vibrazioni sismiche. I combattimenti non sono inerenti al mining, ma se state trasportano minerali rari sul vostro cargo, aspettatevi di poter essere un facile bersaglio per altri giocatori, che potranno attaccarvi al fine di rubare le vostre risorse.

Tony Zurotec ci presenta il mining system in Star Citizen

Fare il minatore non è mai stato così complesso

Sarà possibile lavorare come minatore freelance, ricercando e vendendo i minerali come meglio preferite, al fine di sfruttare le richieste del mercato, ma si potrà anche lavorare sotto contratto, accettando di recuperare determinati materiali per un compenso prestabilito.

Le operazioni di estrazione possono essere divise in più fasi, che potranno essere svolte sia da altri giocatori che da NPC (Non Playing Characters, ovvero personaggi non giocanti, utilizzati dal computer). Oltre alla ovvia presenza del pilota, sarà presente un operatore addetto agli scanner, che dovrà anche lanciare delle sonde per trovare i materiali, ci sarà un addetto all’estrazione dei materiali, manovrando un raggio laser, e un operatore che comprimerà e conserverà le risorse minerarie sul suo cargo. Le navi hanno, spesso e volentieri, anche una propria raffineria, il che, ovviamente, richiederà un apposito operatore.

Come è nato il progetto Star Citizen?

 

Chris Roberts, il creatore di Star Citizen e Wing Commander, ha da poco raggiunto la strabiliante quota di 73 milioni di dollari tramite crowdfunding, ovvero il finanziamento da parte dei fan. Questo aspetto rende questo gioco il progetto che ha ottenuto più “finanziamenti dal basso” nella storia, e non solo di quella dei videogiochi. Lo stesso Roberts ha dichiarato, però, che il gioco deve ancora farne di strada per essere ultimato, e deve ancora crescere sotto determinati aspetti.

Ecco uno sguardo più approfondito al gameplay:

Fonte: Gamespot

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

2 comments

  1. Simone Rocca scrive:

    Per caso avete informazioni sui requisiti minimi per pc??

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante