Menu

The Order non sfrutterà tutta la potenza di PS4

The Order: 1886, il gioco sviluppato da Ready At Dawn, ed esclusiva Playstation 4 su cui Sony punta tantissimo, è oramai alle porte: solo pochi giorni ci separano dal lancio di quello che è stato descritto, da chi l’ha provato, come il miglior shooter in terza persona di questa generazione.

Ma, nonostante la bellissima grafica sfoggiata nei vari trailer e gameplay, c’è chi sostiene che The Order:1886 abbia sfruttato soltanto una parte di quelle che sono le reali potenzialità della console di mamma Sony. Dana Jan, uno degli sviluppatori di Ready At Dawn, ha recentemente rilasciato queste dichiarazioni:

“Secondo me non abbiamo utilizzato PlayStation 4 al cento per cento del suo potenziale, anche se in realtà non importa quello che fai o su quale piattaforma stai lavorando: puoi sempre ottenere un risultato leggermente superiore e rendere il tutto un po’ più veloce. Ogni volta che torni indietro per apportare dei miglioramenti l’industria cambia e, di conseguenza, continueremo a lavorare per raggiungere risultati migliori.”

Sarà vero? Sono soltanto dichiarazioni di facciata, oppure potremo ammirare la reale potenza della Playstation 4 soltanto su titoli successivi a The Order? Come disse qualcuno, lo scopriremo solo vivendo, ma intanto facciamo il conto alla rovescia per il lancio del titolo, che è previsto per il 20 Febbraio 2015.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

One comment

  1. Giorgio Velli scrive:

    Se lo dice uno degli sviluppatori magari è vero, ma credo sia solo un modo per pararsi il c*lo !

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante