Menu

Bloodborne: Gameplay di 20 minuti online.

L‘hype che c’è su Bloodborne, il nuovo titolo prodotto da From Software, pubblicato da SCE (Sony Computer Entertainment) ed esclusiva Playstation 4, inutile dirlo, è alle stelle. Soprattutto a causa del fatto che, nella giornata di oggi, è stato diffuso un gameplay dei primi 20 minuti di gioco.

Il video ci mostra il protagonista che impersoneremo: un pellegrino senza nome che si ritrova in una città dimenticata di nome Yharnam, completamente devastata da un’epidemia, che ha ucciso molti uomini e animali, e trasformando i sopravvissuti in orribili mostri. Il pellegrino, chiamato cacciatore dai pochi esseri a noi non ostili, avrà lo scopo di trovare la cura al morbo che ha devastato Yharnam, e, per raggiungere il suo obiettivo, dovrà farsi strada tra una marea pressocchè sconfinata di nemici.

Are you ready to die?

Bloodborne, precedentemente noto come Project Beast, si colloca come seguito spirituale di Demon’s Souls, gioco creato da Hidetaka Miyazaki, e che viene considerato, a tutti gli effetti, il pioniere delle fortunata saga a cui appartengono anche Dark Souls e Dark Souls II.

Vedendo questi primi minuti di gioco, i collegamenti con il primo Souls sono evidentissimi: dalla possibilità di scegliere la zona da esplorare toccando una lapide, alla barra della stamina, che permetterà di compiere solo un determinato numero di azioni, fino alla quasi scontata difficoltà di gioco. Inutile dire, come sottolineato dallo stesso Miyazaki, che non sarà presente un livello di difficoltà tarato per i giocatori meno esperti: per dirla in breve, non si potrà giocare a “facile”.

Ma sono anche presenti alcune differenze: una di queste consiste nel fatto che l’arma da utilizzare sarà soltanto una, che potrà essere potenziate nel corso del gioco e che, in base agli upgrade scelti, cambierà forma.

Uno dei boss di Bloodborne.

Uno dei primi Boss di Bloodborne: siete pronti a morire?

Ricordando che l’uscita di Bloodborne è prevista per il 25 Marzo 2015, non possiamo non sottolineare che ci sono tutte le premesse per un gioco di altissima qualità.

Fonte del video: IGN

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

Nasce a Torre del Greco nei favolosi anni 80, e scopre sin da subito le sue due grandi passioni: la musica e i videogiochi, e decide di coltivarle entrambe. Anni dopo scopre il giornalismo, e dopo aver scritto per diversi siti web, crea Nerdmonday.

2 comments

  1. Carlo Brembati scrive:

    Già vedo davanti a me il sangue che scorre a fiumi *_*

  2. Pino Tango scrive:

    Dal nome infatti cosa ci si può aspettare?

Lascia una risposta

Da non perdere

Intervista a Daniele Fabbri

Non dimenticare nulla di importante